La storia di
Cisneros

Oswaldo Cisneros Fajardo è un imprenditore internazionale, nato in Venezuela. Dopo aver studiato al Babson College di Boston, è tornato in Venezuela per iniziare la propria carriera nell’industria delle bevande sotto la tutela dello zio, Diego Cisneros, lavorando presso l’azienda in franchising Pepsi Cola (fondata dal padre nel 1940).

Cisneros è stato presidente di Pepsi Cola Venezuela fino al 1996. Durante tale periodo, sotto la sua direzione, l’azienda ha assunto proporzioni straordinarie, registrando vendite di gran lunga superiori al principale concorrente, Coca Cola. In Venezuela, Pepsi Cola è stata a lungo la concessionaria più redditizia della nota multinazionale.

L’azienda, inoltre, si è inserita verticalmente in altri ambiti correlati del settore, integrando ad esempio: Central Azucarero Portuguesa, uno zuccherificio che è stato il primo stabilimento di produzione di zucchero raffinato del paese negli ultimi 20 anni, e Productos de Vidrio S.A., un’azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di contenitori in vetro, in grado di rispondere alla domanda interna ed estera delle industrie di birra, liquori, bevande, prodotti alimentari ecc.

Nel 1991, con l’avvento della telefonia mobile, Cisneros ha fondato TELCEL, un'azienda che ha rivoluzionato il mercato delle telecomunicazioni in Venezuela, in cui la penetrazione ha raggiunto il 100% grazie alla sua tenacia e visionarietà, essendo stata la prima azienda del continente a offrire la formula prepagata. In seguito, Cisneros ha venduto TELCEL e acquisito nel 2006 un’altra società di telefonia mobile, Digitel, che sotto la sua direzione è divenuta l’azienda non operante nel settore petrolifero con il maggior tasso di crescita del paese.

Cisneros è sempre stato animato da una visione pionieristica e innovativa in ogni settore in cui ha investito, come testimonia la sua esemplare carriera. Ha inoltre elargito notevoli contributi sotto forma di aiuti a famiglie bisognose in Venezuela, ad esempio creando una piattaforma tecnologica che supporta più di 350 organizzazioni di sviluppo sociale al servizio di più di 1 milione di persone a rischio in tutto il paese. Ha collaborato con enti no-profit locali e internazionali a favore dello sviluppo e della promozione dell’utilizzo della tecnologia e della connettività per migliorare l’istruzione e i metodi didattici nelle scuole dell’intero paese.